Ti sei mai chiesta perché i capelli asciugati dal parrucchiere durano puliti più a lungo? Il merito è della perfetta asciugatura. Usare il phon, con attenzione e seguendo le giuste tecniche, renderà le ciocche più belle senza danneggiarle eccessivamente. Asciugare i capelli nel modo giusto non è poi così difficile. Esistono alcuni passaggi da seguire per procedere allo styling a casa ed ottenere una piega perfetta, ecco quali:

  1. Tutto parte dallo shampoo: è necessario scegliere il prodotto giusto in base al tipo di capello, in modo da ottenere migliori risultati di asciugatura. Uno shampoo idratante può aiutare a proteggere i capelli dal phon o dal calore di eventuali piastre o arricciacapelli. Però, è sbagliato usare uno shampoo molto nutriente su capelli già grassi, poiché questo prodotto tenderebbe ad appesantirli troppo, rendendo difficile l’asciugatura. Per questo, è necessario scegliere lo shampoo giusto in base alle caratteristiche dei propri capelli.
  2. Tamponare i capelli con l’asciugamano ma senza strofinarli troppo: bisogna togliere giusto quel tanto che basta a non farli più gocciolare.È opportuno farlo con delicatezza per evitare di rovinare i capelli, rendendoli crespi o spezzandoli. Avvolgi, quindi, delicatamente l’asciugamano intorno ai capelli e strizzali delicatamente, per eliminare l’acqua.
  3. La pre-asciugatura: se si ha tempo, sarebbe opportuno pre-asciugare i capelli prima di utilizzare il phon e cioè lasciandoli liberi all’aria in modo tale che l’eccesso di umidità evapori naturalmente. Se invece non si ha a disposizione molto tempo, l’alternativa potrebbe essere quella di mettersi a testa in giù e dare sulla nuca un colpo di phon senza beccuccio, e poi applicare un prodotto di styling adatto al proprio capello.
  4. Separa i capelli in ciocche: uno dei segreti per un’asciugatura perfetta è iniziare a pettinare i capelli con le dita come si trattasse di un pettine e poi suddividerli in ciocche, da fissare con delle mollette. Questo passaggio serve ad evitare di asciugare più e più volte i capelli già asciutti, che così potrebbero rovinarsi. Bisogna tener presente, però, che più la ciocca è grande e più ci metterà ad asciugare. L’ideale sarebbe dividerli in 4-6 ciocche, assicurandosi di non aggrovigliarli. Se si hanno dei capelli spessi o molto lunghi, ci si può aiutare con delle mollette. Se i capelli sono molto corti, invece, si possono dividere anche solo in due parti.
  5. Asciugare i capelli a partire dalla radice tenendo l’asciugacapelli a circa 15 cm di distanza dal cuoio capelluto: questo è il passaggio successivo, durante il quale è importante mantenere la distanza indicata durante tutta l’asciugatura, in modo da non bruciare e rovinare i capelli con il calore eccessivo del phon. Asciugare prima la base dei capelli farà in modo che la lunghezza non si bagni. Procedere poi verso il basso, ricordandosi di muovere sempre il phon in modo da non bruciare i capelli: se si tiene fermo troppo a lungo su un punto, invece di asciugarli si rischierebbe solo di seccarli.
  6. Messa in piega: dopo aver seguito la procedura per asciugare i capelli nel modo giusto, si può pensare allo styling vero e proprio, cercando di evitare l’utilizzo delle piastre oppure applicando prima un prodotto termoprotettore per capelli. L’ideale sarebbe utilizzare una spazzola rotonda, con la quale realizzare la piega puntando sempre il beccuccio del phon verso il basso.
  7. Aria fredda: si può terminare l’asciugatura utilizzando l’aria fredda, che permetterà di mantenere i capelli lucidi.E’ consigliato applicare un siero idratante o anti crespo, e distribuirlo in modo uniforme su tutta la capigliatura. Se si vuole fissare l’acconciatura con la lacca, è opportuno farlo mantenendo 30 cm di distanza dal capello per non appesantirlo troppo, oppure si può optare per altri prodotti fissanti più leggeri.

Ora che sai come asciugare i capelli nel modo giusto, non ti resta che provare!